125 Slim brick Joud

Più di semplici brick in cartone per latte e succo: l’entusiasmante storia di Joud

Il Gruppo Joud, fondato nel 1933 e ormai presente in diversi settori in Medio Oriente, ha deciso di iniziare a collaborare con IPI per il confezionamento dei propri prodotti, dai succhi al latte aromatizzato, in brick in cartone da 125 e 1000 ml.

IPI è una fornitrice qualificata di sistemi asettici per il confezionamento di prodotti alimentari liquidi, non gassati. Con più di 40 anni all’attivo, l’azienda italiana è ormai un attore storico dell’industria F&B.

Questo articolo racconta l’entusiasmante storia di un’azienda di successo che, con il support del perfetto fornitore di soluzioni di imballaggio per i propri prodotto, è riuscita a creare nuove, incoraggianti opportunità per il territorio.

Succo, latte e bevande non gassate per lo sviluppo economico locale

Joud vanta, tra le sue numerose attività commerciali, anche un business di grande successo come produttore di bevande nella regione della Latakia.

L’azienda, infatti, rifornisce il settore dei liquidi alimentari con un ricco portafoglio di prodotti, composto da latte aromatizzato alla vaniglia e al biscotto, oltre che da numerose tipologie di bevande e bibite non gassate, consentendo al produttore di realizzare un’efficace – ma perfettamente gestibile – differenziazione orizzontale. Inoltre, Joud è anche licenziataria esclusiva di Pepsi-Cola nel paese.

Joud produce anche nettari di frutta di eccellente qualità, con molti gusti diversi, tra cui mela, mango, arancia, ananas e frutti tropicali.

Per quanto riguarda gli ingredienti, l’azienda cerca di reperirne il più possibile dai produttori locali al fine di sostenere ulteriormente e in maniera sostenibile lo sviluppo agricolo della zona da un punto di vista economico e sociale.

L’intendo dell’azienda è quello di fornire alle comunità rurali un corpus di utili conoscenze condivise, oltre a ritorni economici soddisfacenti; e questo è, ad esempio, il caso dei succhi di frutta all’arancia, realizzati con arance raccolte direttamente presso i produttori locali, poi lavorate e processate per realizzare il prodotto finale, gustoso e delizioso.

MILK AND JUICE JOUD BRICKS

Un nuovo inizio con i brick in cartone asettico di IPI

Prima di iniziare a lavorare con IPI, Joud era già solita distribuire i propri prodotti in diversi tipi di pacchetti, tra cui anche brick in cartone asettico da 1000 ml realizzati da un altro produttore del settore. Avendo, tuttavia, bisogno di un nuovo inizio, l’azienda ha presto deciso di cambiare fornitore e affidarsi all’esperienza di IPI per sostituire la il packaging da 1000-ml adottato in precedenza con soluzioni di confezionamento rinnovate, efficienti ed affidabili ampliando ulteriormente la gamma di imballaggi in uso e introducendo nel novero brick di diverse forme e dimensioni.

IPI è un fornitore qualificato di sistemi completi per il confezionamento asettico a bobina, la soluzione perfetta a tutte le richieste di Joud.

I brick in cartone asettico, infatti, erano la migliore risposta possibile a ciò che il cliente stava cercando, potendo essere impiegati per confezionare un’ampia e ricca gamma di prodotti come quelli di Joud, allungandone notevolmente la vita utile.

Ma c’è di più: grazie al processo di riempimento e confezionamento asettico, i brick in cartone mantengono gli alimenti freschi e al riparo da batteri nocivi, nutrienti, gustosi e salutari per lungo tempo, senza che vi sia bisogno di ricorrere a conservanti o a sistemi di refrigerazione e raffreddamento. Tutto ciò li rende la soluzione di confezionamento ideale, sia per coloro che hanno a cuore l’impatto ambientale degli imballaggi, sia per coloro che non hanno accesso alla catena del freddo.

Riempitrice asettica NSA EVO: affidabile e conveniente

Joud era, più nello specifico, alla ricerca di una riempitrice asettica facile da usare ma efficiente finendo per scegliere due macchine modello NSA EVO per il confezionamento di brick in cartone da 125 ml con cannuccia e da 1000 ml modello Square, con tappo Twist, il che ha notevolmente ampliato, dal punto di vista del formato e dei modelli impiegati, la gamma di imballaggi in uso presso l’azienda rispetto al passato.

Estremamente affidabile e compatta, NSA EVO è, assieme all’intera linea di riempimento, una soluzione salva-spazio che può essere installata anche in stabilimenti produttivi di dimensioni ridotte.

Potendo inoltre vantare Total Cost of Ownership (TCO) complessivamente contenuto, NSA EVO è anche facilmente accessibile da un punto di vista economico, grazie ai minimi costi di manutenzione e di consumo delle utenze, il che la rende la risposta perfetta anche alle esigenze dei più piccoli produttori di bevande come PMI e le start-up.

Inoltre, la decisione di ampliare il portafoglio di soluzioni di confezionamento in uso, impiegando brick in cartone formato-famiglia e monodose, è stata la vera svolta. Lavorare con IPI ha, infatti, aperto nuove, entusiasmanti opportunità per Joud, che ora produce nettari di frutta e latte dai gusti unici e distintivi, andando così a soddisfare le esigenze e i desideri di un mercato diversificato e in continua evoluzione.

Tutto sommato, l’intero progetto, che ha visto IPI e Joud lavorare a stretto contatto per trovare insieme la soluzione perfetta alle necessità del cliente in termini di confezionamento, è un chiaro esempio di imprenditorialità equa, positiva e intelligente.

Cosa cercano i consumatori di prodotti e bevande plant-based nel 2022? Latte UHT in brick asettici: Si Khiu e il Programma Latte nelle Scuole