Il packaging con il minor impatto ambientale

Emissioni di CO2

Il packaging con il minor impatto ambientale

Che cos’è la valutazione del ciclo di vita

L’LCA - Life Cycle Assessment - è un metodo che serve per quantificare il potenziale impatto ambientale di un bene secondo l’analisi del suo ciclo vita. In particolare, esso fornisce una visione completa delle interazioni ambientali del prodotto per una vasta gamma di attività, che vanno dall'estrazione delle materie prime, alla produzione e distribuzione di energia, fino all'uso, al riutilizzo e allo smaltimento finale del bene. Questa analisi, composta da quattro fasi, quantifica il contributo di ogni fase del ciclo di vita del prodotto sull’impatto ambientale complessivo.

L'LCA dei brick asettici in cartone
Il processo di riciclo dei packaging in cartone asettico

Il packaging in cartone asettico: tra i confezionamenti più sostenibili secondo le analisi LCA

L'analisi della valutazione del ciclo di vita (LCA) mostra che il packaging in cartone asettico presenta generalmente prestazioni migliori in termini di emissioni di CO2 se confrontato, ad esempio, con le bottiglie in vetro o PET.

È interessante esaminare un'analisi realizzata dall'IFEU (Institute for Energy and Environmental Research Heidelberg, Germania) e basata su 22 LCA condotte in Unione Europea, USA, Canada e Indonesia. Lo studio ha esaminato principalmente prodotti a base di succo e latte, confrontando il confezionamento in cartone con le bottiglie in PET e vetro.

Impatto sul cambiamento climatico

Per quanto riguarda l'impatto sul cambiamento climatico, gli studi IFEU LCA mostrano che il packaging in cartone rilascia inferiori emissioni di CO2 rispetto alle bottiglie in PET e vetro, con riferimento a succhi e bevande analcoliche non gassate.

Secondo l'IFEU, il potenziale impatto climatico dei cartoni asettici è inferiore del 37% rispetto a quello delle bottiglie in vetro riutilizzabili per i succhi di frutta e del 71% se confrontato con le bottiglie in PET parlando di latte UHT.

 

Impatto sullo sfruttamento del suolo

L'analisi LCA ha anche studiato l'impatto sullo sfruttamento del suolo. Essendo realizzati principalmente in cartone, i brick richiedono uno sfruttamento delle foreste maggiore  rispetto agli altri due tipi di confezionamento: per questo motivo la nostra scelta è quella di utilizzare il cartone proveniente da foreste gestite responsabilmente.

IPI è certificata FSC chain of custody

Perché il packaging in cartone asettico è sostenibile?

IPI si impegna a ridurre continuamente le emissioni di CO2 derivanti dai suoi pacchetti, consapevole dell'importanza della catena di approvvigionamento in una prospettiva del ciclo di vita del prodotto. Quali sono gli aspetti principali che rendono il nostro packaging una scelta ottimale per l’ambiente?

Palletization

Peso di trasporto inferiore: un brick per bevande da un litro pesa circa 30 grammi, mentre una bottiglia di vetro circa 380. Questo comporta minori costi e maggiori efficienze in termini di stoccaggio, pallettizzazione e trasporto;

There is no need of cold chain

Il packaging in cartone asettico conserva le proprietà organolettiche degli alimenti senza bisogno di refrigerazione per un massimo di 12 mesi, con un notevole risparmio energetico: basti pensare che la refrigerazione impatta fino al 40% sull’energia elettrica di un negozio di alimentari. Inoltre, un camion refrigerato può tenere fino a un massimo di 8.000 mattoni da un litro, mentre un camion standard può contenerne fino a 13.000;

 

raw materials of aseptic carton packaging

L’utilizzo di materie prime la cui catena di approvvigionamento è gestita responsabilmente e certificata per quanto riguarda il cartone (FSC®), e l'alluminio (ASI).

Il nostro stabilimento riduce le emissioni di CO2

Il nostro stabilimento produttivo di packaging material: le azioni concrete per ridurre le emissioni di CO2

Un packaging è ecologico quando limita l'impatto che la sua produzione ha sull'ambiente I brick in cartone asettico utilizzano materiali in gran parte provenienti da fonti rinnovabili e sono completamente riciclabili. Le analisi LCA confermano che i nostri pacchetti, limitando le emissioni di CO2 equivalente, sono una scelta ecologicamente sostenibile.

Il nostro materiale di imballaggio è inoltre composto da materiali la cui catena di approvvigionamento è gestita responsabilmente.

Nel nostro stabilimento italiano lavoriamo ogni giorno per ridurre l’impatto del processo produttivo sull'ambiente, attraverso programmi concreti che ci consentono di ottenere risultati straordinari. Un esempio? Rispetto al 2018, nel 2019 abbiamo ridotto del 14% le emissioni di CO2 per metro quadrato di imballaggio multistrato.

Volete maggiori informazioni sulle emissioni di CO2 dei nostri packaging in cartone asettico?